Un cinema o forse piĆ¹.

GENNAIO

22 23 24 25 26 27 28 29 30 31
Seguici su Instagram Seguici su Facebook

SUSPIRIA

di Luca Guadagnino

SUSPIRIA

Un film di
Luca Guadagnino

Con
Dakota Johnson, Tilda Swinton, Mia Goth, Lutz Ebersdorf, Jessica Harper

Genere
Horror

Durata
152'

SUSPIRIA

Luca Guadagnino dirige una versione inquietante e visionaria del classico horror del 1977, Suspiria. In questo scioccante horror psicologico, l’ambiziosa danzatrice americana Susie Bannion arriva a Berlino negli anni ’70 con la speranza di entrare nella rinomata Compagnia di Danza Helena Markos. Già dalla prima prova, Susie, col suo talento, sbalordisce la famosa coreografa Madame Blanc, guadagnandosi il ruolo di prima ballerina, prendendo il posto Olga. A causa di questo Olga ha un crollo emotivo e accusa le “Madri” che dirigono la compagnia, di essere delle streghe. Prima che possa fuggir via, però, viene catturata e torturata da una forza misteriosa, legata in qualche modo alla danza di Susie. Nel frattempo un anziano psicoterapeuta, cerca di svelare i segreti più oscuri della compagnia con l’aiuto di Sara, un’altra ballerina, che esplorerà i sotterranei della scuola dove l’attenderanno atroci scoperte. Suspiria ha un cast internazionale di grandissimo livello, tra cui il premio Oscar Tilda Swinton, Dakota Johnson, Chloë Grace Moretz e Mia Goth, accompagnato e sostenuto da colonna sonora memorabile, firmata dall'eclettico cantante dei Radiohead, Thom Yorke.


"L'unico modo per affrontare il remake di 'Suspiria' di Argento era rifarlo daccapo. A modo di Luca Guadagnino e quindi con il piacere del bambino saggio che conosce l'efficacia di pietas, Storia, danza moderna (lì c'era il balletto classico qui l'impeto di Pina Bausch e il rigore ascetico di Marta Graham) con colonna sonora di Thom Yorke dei Radiohead che ti sussurra al cuore rispetto al martellamento nel cervello dei Goblin del capolavoro argentiano. Tilda Swinton in tre ruoli (...), Johnson in cinquanta sfumature di complessità e la star dell'originale Jessica Harper in un commovente cammeo. L'originale era uno sballo psichedelico. Questo una straziante, autocoscienza di gruppo." (Francesco Alò, Il Messaggero)