Un cinema o forse più.

NOVEMBRE

17 18 19 20 21 22 23 24 25 26
Seguici su Instagram Seguici su Facebook

Giovedì 7 Aprile 2011

ISAIA E L'ORCHESTRA DI RADIO CLOCHARD

ISAIA E L'ORCHESTRA DI RADIO CLOCHARD

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
21.00

ISAIA E L'ORCHESTRA DI RADIO CLOCHARD

“Lo Spacciatore di Serenate” è primo lavoro discografico della band, edito dalla neo casa editrice “Diffusione Arte” di Brescia. Lo show, più che il concerto come sostiene il leader della band Isaia Mori, autore dei brani, è una chiacchierata attraverso le canzoni con il pubblico al quale presenta alcuni suoi amici, compagni di giochi e di avventure, presenti nei testi delle canzoni stesse e che caratterizzano con la propria personalità l’essere “spacciatore di idee” e (perché no?), di serenate. Verranno così presentati “fonti d’ispirazione” come “Frisco”, artista eclettico che si dedica alla musica e alla pittura, “che soffia la sua anima dentro l’armonica” o di James “Lo Spacciatore di Serenate”…Durante il concerto verranno inizialmente presentate alcune canzoni storiche del cantautore bresciano che ha esordito nel 2000 con “Nunc Bibedum Est”, per poi concentrare l’intero concerto alla “track list” del nuovo cd nel quale non manca una rivisitazione della “Canzone di Marinella” di Fabrizio De Andrè in versione “balcanica” e di un brano degli inizi del 1900 ambientato nel periodo delle due guerre mondiali dal titolo “Mario Marino”.
La band “Isaia & l’ Orchestra di Radio Clochard”, fondata nel gennaio del 2009, ha un’intensa attività concertistica
affiancata a partecipazioni e interviste a trasmissioni televisive e radiofoniche su emittenti locali di diverse città d’Italia oltre a condividere lo spettacolo con illustri personaggi noti nel panorama mediatico nazionale, come Dario Fo in un concerto di solidarietà tenutosi lo scorso 7 dicembre. Propone canzoni dal carattere popolare ricche di melodie, sostenute da un ritmo coinvolgente forte di emozioni perché semplice e immediato.

In questa occasione verrà presentato il nuovo videoclip Aspettando l'una.

 

Ingresso libero