Un cinema o forse più.

NOVEMBRE

19 20 21 22 23 24 25 26 27 28
Seguici su Instagram Seguici su Facebook

da Venerdì 7 Febbraio a Mercoledì 12 Febbraio 2014

IL SUD E' NIENTE

di Fabio Mollo

Acquista Biglietto
IL SUD E' NIENTE

Un film di
Fabio Mollo

Con
Vinicio Marchioni, Miriam Karlkvist, Valentina Lodovini

Genere
drammatico

Durata
90'

Gio Ven Sab Dom Lun Mar Mer
17.00 - 20.40 - 22.30 21.00 18.00 - 21.00 21.00 non progr. 21.00

IL SUD E' NIENTE

PRIMA VISIONE


Grazia vive a Reggio Calabria con suo padre Cristiano. Aveva 12 anni quando suo fratello maggiore Pietro è emigrato in Germania. Da allora non l’ha mai più rivisto. Qualche tempo dopo suo padre Cristiano le ha detto che Pietro era morto, e da allora non ne ha più riparlato. Oggi Grazia è una ragazza di 17 anni. Vive sullo stretto di Messina con suo padre, che vende pescestocco in una piccola bottega alla periferia di Reggio Calabria. Il corpo di Grazia è cresciuto prendendo sempre più delle sembianze maschili, diventato quasi il corpo di un ragazzo, come a voler riempire quel vuoto che Pietro ha lasciato. Una notte, dopo un litigio con Cristiano, Grazia va in spiaggia. Entra in acqua, e dal fondo nero del mare vede riemergere una figura umana. Grazia crede di riconoscere in questa figura suo fratello. Mentre il fratello esce dall’acqua e sparisce verso la città, come un fantasma, Grazia inizia a pensare che suo padre non le abbia detto tutta la verità e che Pietro sia nascosto da qualche parte, aspettando di essere ritrovato. La stessa notte, Cristiano riceve a casa la visita del capo malavitoso locale, che in modo molto sottile ma eficace, gli chiede di cedergli la bottega e la casa. L’unica cosa che può fare Cristiano è chiedere un po’ di tempo, quanto basta per permettere a sua figlia di fare gli esami di maturità e finire la scuola. Mentre Cristiano cerca di resistere e non chiudere la propria attività, Grazia incontra Carmelo, un ragazzo figlio di giostrai suo coetaneo, che sarà al suo fianco nell’ impossibile ricerca di Pietro e nel percorso che la porterà finalmente a rompere il muro del silenzio con il padre, a scoprire la verità sul fratello e soprattutto la verità su se stessa.

Il regista racconta il suo Sud, quell’estremo lembo di penisola che diventa niente per poi trovare il coraggio di ribellarsi, di rialzarsi dai soprusi e di dire basta. E per fare questo, spiega Mollo, “solo la forza di una giovane donna come Grazia può dare vita a questa ribellione e raccontare una nuova generazione che lotta per riprendere possesso del proprio futuro e riportare speranza là dove prima non c’era altro che silenzio”.