Un cinema o forse più.

NOVEMBRE

17 18 19 20 21 22 23 24 25 26
Seguici su Instagram Seguici su Facebook

Mercoledì 8 Aprile 2015

RADA

di Alessandro Abba Legnazzi

RADA

Un film di
Alessandro Abba Legnazzi

Genere
documentario

Durata
70'

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
20.30

RADA

Nella casa di riposo per gente di mare a Camogli, una ciurma di marinai in pensione aspetta l’ora dell’ultimo sbarco. In questa fase di stallo, un sommergibilista gioca al superenalotto sognando un viaggio in crociera per ballare il tango con una donna meravigliosa, un vecchio palombaro si aggira nei corridoi recitando le sue poesie a alta voce, un macchinista su bananiere africane combatte contro il gelo dell’aria condizionata, un comandante di navi mercantili ricerca nelle stelle la rotta per la sua nave e un nostromo nostalgico rincorre con il suo binocolo le navi all’orizzonte.
Tutto questo mentre la nave è ferma all’ancora, nel suo aspetto immobile, in rada.

Il regista e i suoi protagonisti hanno scritto insieme il copione, che parla a tutti, giovani e vecchi. Racconta di amori, emigrazione, avventure leggendarie e forse mitizzate. Cerca, in modo lieve e ironico, il senso esistenziale dell’uomo nel mondo. Propone un modo di vivere la vecchiaia fatto di riti e di memorie, che cadenzano i giorni con le abitudini di quando si stava in mezzo al mare: tra gli ex marinai, c’è chi alza la bandiera tutte le mattine, chi guarda le stelle e le interroga, chi recita poesie.

Il film è girato in un bianco e nero delicato e poetico, a sottolineare la condizione di attesa, come nella pancia di una nave in rada. Oggi, viviamo una stagione di nuove emigrazioni. I marinai del film sono la testimonianza di chi era disposto a partire per l’estero e a fare i conti con il proprio destino,chissà dove.

 

Vincitore del Premio come Miglior Documentario all'ultimo Torino Film Festival.

 

Ospite della serata il regista Alessandro Abba Legnazzi.

 

Biglietti: intero 5,00 euro, ridotto 4,00.