Un cinema o forse più.

NOVEMBRE

22 23 24 25 26 27 28 29 30 1
Seguici su Instagram Seguici su Facebook

da Venerdì 3 Luglio a Mercoledì 8 Luglio 2015

ACRID

di Kiarash Asadizadeh

ACRID

Un film di
Kiarash Asadizadeh

Con
Saber Abar, Ehsan Amani, Pantea Panahiha

Genere
drammatico

Durata
94'

Ven Sab Dom Lun Mar Mer Gio
20.40 - 22.30 non progr. non progr. 17.00 non progr. 21.00

ACRID

PRIMA VISIONE

Quattro donne, tanto diverse tra loro ma accomunate da un sentimento comune: l'amore. Soheila, Azar, Simin e Mahsa devono affrontare la vita quotidiana con i loro uomini in un Paese che non vuole cambiare i suoi ideali. Ma se da un lato cercano di scappare lontano dalla sopraffazione, dall'altro non riescono a tramutare la loro presa di coscienza in azione: Soheila continua a vivere con il marito dottore Jalal nonostante i suoi ripetuti tradimenti. Il medico, dal canto suo, continua a selezionare segretarie non sposate, sino ad assumere Azar che, ormai in rotta con il marito Khosro, ottiene il posto di lavoro omettendo la verità al dottore. Khosro è violento, la picchia davanti ai bambini in lacrime e al tempo stesso prosegue la sua relazione con la professoressa Simin che, anche se indirettamente, vive giornalmente la violenza degli uomini attraverso la sorella, sposata con un uomo alcolizzato e aggressivo. Tra gli alunni di Simin c'è poi Mahsa, giovane innamorata del proprio fidanzato che in cambio la tradisce con la sua migliore amica. Queste donne coraggiose fanno i conti con il tradimento e la violenza, fisica e morale: Acrid, infatti, significa “acre”, “aspro”. E il sentimento che nasce dopo aver visto questo film è proprio quello di una forte amarezza, se si pensa a quante donne nel mondo sono ogni giorno vittime di soprusi.

Questo film rappresenta in parte la realtà delle odierne famiglie iraniane. Non si tratta né di una diagnosi né necessariamente di una risoluzione ai problemi – ha spiegato il regista -. Il film vuole semplicemente essere un avvertimento per quelle famiglie che non sono consapevoli del loro status, che non sono consapevoli, fino in fondo, di vivere nella menzogna e influenzare persone innocenti, vittime di colpe e violenze perpetrate da altre persone. Da mio punto di vista, tutto è collegato, nella vita tutto ha ciclicità, ed è su questa filosofia che si basa Acrid. Con la speranza che questo film possa penetrare nei nostri cuori e farci comprendere come stiamo agendo e in quale direzione stiamo andando.

 

Film in lingua originale sottotitolato.