Un cinema o forse piĆ¹.

OTTOBRE

18 19 20 21 22 23 24 25 26 27
Seguici su Instagram Seguici su Facebook

VIAGGIO NEI CINEMA SCOMPARSI DI BRESCIA

VIAGGIO NEI CINEMA SCOMPARSI DI BRESCIA

Domenica 16 maggio prende il via, finalmente in presenza, il primo tour, inaugurando un ciclo di visite nei luoghi cinematografici scomparsi che durerà per tutta l’estate.

Inizialmente tenutosi attraverso dirette e pubblicazioni di post sui canali social del Nuovo Eden, il “viaggio” entra ora nel vivo con una serie di tour guidati in presenza alla scoperta della storia cinematografica di Brescia.
Un progetto articolato che sarà sviluppato in diverse tappe percorribili a piedi e che vede la preziosa collaborazione della guida turistica Lara Contavalli (Oltre il Tondino) e la partecipazione della famiglia Quilleri (Il Regno del Cinema) che sarà protagonista di alcuni eventi speciali sviluppati nei prossimi mesi.

Dal bianco e nero al dolby surround: quando l’emozione arrivava dopo il buio. È questo il titolo del progetto che accompagnerà gli appassionati cinefili e non solo per tutta l’estate, anche in fascia serale, con 3 itinerari differenti che risveglieranno memorie e ricordi, e che forniranno elementi curiosi e sconosciuti sulla storia del cinema, cittadino e non solo. Un percorso che parte dal passato per guardare al futuro, quindi, per conoscere meglio un aspetto particolare della nostra città, i luoghi che hanno fatto la storia, sua e del cinema, e per lasciarsi incuriosire e appassionare da un’arte che non smette mai di stupire.
Un percorso di avvicinamento alla storia del cinema in piena linea con le proposte di film literacy che il cinema Nuovo Eden sta sviluppando e che amplierà nei prossimi anni.
 
 
La storia delle sale cinematografiche a Brescia inizia prestissimo.
Brescia, città industriale e operosa, non si fece trovare impreparata quando si parla di sviluppo tecnologico: è infatti fra le prime città in Italia a possedere il suo cinematografo. La prima proiezione in città avviene nel 1896, a meno di un anno dalla celebre serata organizzata dai Fratelli Lumière al Salon Indien du Grand Café, al Boulevard des Capucines a Parigi.
E dopo il primo si sa, la strada è tutta in discesa; le sale a Brescia crescono di numero in pochissimi anni. Cinema di lusso e sale più spartane; prime, terze e quarte visioni, in spazi appositamente pensati o conversioni inaspettate. La sola cosa che conta è che tutti possano andare al cinema.
E allora l’invito rivolto a tutti gli appassionati a partire per questo viaggio.
Perché un viaggio nei luoghi occupati un tempo dalle sale cinematografiche rappresenta un percorso nella memoria collettiva. Forse non sempre si ricorda la pellicola proiettata sullo schermo, ma certamente si possono ricordare gli odori della sala - fra il dolciastro delle caramelle e il fumo di sigaretta - e risuonano in testa le voci che precedevano il buio, poi il brusio, il silenzio e alla fine la luce: l’inizio della magia, quella la si ricorda benissimo.
Quelle sensazioni fanno parte di tutti, del vissuto di ognuno. Sono la storia del singolo e della comunità, percorsi emozionali innegabilmente legati ai luoghi del vivere condiviso. Spazi e architetture che si fanno narratori della memoria e dell’identità collettiva.
Per questo motivo provare a leggere i luoghi di quelle sale oggi quasi tutte scomparse significa tracciare una mappa identitaria della storia della città; dallo sviluppo tecnologico e urbano che ha caratterizzato il passaggio fra XIX e XX secolo, agli anni del boom economico del dopoguerra, fino al giorno d’oggi,  in questo tempo in cui la cultura torna a far vivere il centro storico riempiendo gli spazi di un nuovo senso.

GLI ITINERARI
Tre gli itinerari che raccontano, attraverso le sale cinematografiche, la storia della città e viceversa: il cinema che cambia sulla base dei cambiamenti sociali. Saranno narrati non solo aneddoti legati alle sale e la descrizione degli edifici, ma una contestualizzazione parallela alla storia di Brescia.

VENGHINO SIGNORI VENGHINO alle origini della magia. Dalla fine del 1800 ai ruggenti anni ‘20 .
A partire da quella magica serata del 1896 quando a Brescia per la prima volta si fece buio in sala e si accese la luce sullo schermo, l’itinerario segue la nascita dei primi cinematografi. Si ritroveranno le tracce di ciò che resta delle antiche sale negli edifici di oggi. Storia, aneddoti e curiosità del tempo in cui tutti, ma proprio tutti volevano andare al cinematografo.
Ci si saluterà con la suggestione del grande sviluppo cinematografico dei decenni successivi, dove si passa dalla storia alla memoria di molti.

Domenica 16/05 h.10.00-11.30
Mercoledì 19/05 h.18.30-20.00
Domenica 23/05 h.10.00-11.30
Mercoledì 26/05 h.18.30-20.00
Domenica 30/05 h.17.30-19.00
Mercoledì 02/06 h.18.30-20.00
Mercoledì 09/06 h.18.30-20.00

Mercoledì 04/08 h.20.30-22.00
Mercoledì 08/09 h.18.30-20.00
Mercoledì 08/09 h.20.30-22.00

BOOM! Le sale dove è d’obbligo sognare. Dagli anni ’30 agli anni ‘80 
50 anni di emozioni, ricordi, speranze. Le sale cinematografiche si trasformano nello spazio del sogno per grandi e bambini: per sfuggire dalla paura della guerra, per immaginarsi di poter essere come gli americani. Le sale diventano lo spazio della condivisione di ideali e di confronti intellettuali. Un viaggio nei ricordi fino al passato prossimo.
Ci si saluterà con le sale che proprio non troveresti e non riconosceresti più… se non ne avessi memoria.

Mercoledì 16/06 h. 18.30-20.00
Domenica 20/06 ore 18.30-20.00
Mercoledì 23/06 h. 18.30-20.00 
Mercoledì 23/06 h. 20.30-22.00

Martedì 17/08 h. 20.30-22.00
Mercoledì 18/08 h. 20.30-22.00
Mercoledì 15/09 h.18.30-20.00
Mercoledì 15/09 h.20.30-22.00

PERDERSI RITROVARSI. Fra sale davvero scomparse e chi resiste e si rinnova
Scarpe comode per questo itinerario che racconta delle conversioni: impensate, improbabili e in certi casi logiche! Un tour alla scoperta delle molte sale cinematografiche che si trovavano in centro storico. Aneddoti, curiosità e storie di una città che si specchia nei frequentatori dei suoi cinema. Luoghi che oggi non si riconoscono più, ma anche storie contemporanee di luoghi che sopravvivono e che grazie alla magia del cinema creano senso e condivisione.

Mercoledì 21 luglio ore 20.30
Mercoledì 28 luglio ore 20.30
Martedì 24/08 h. 20.30-22.00
Mercoledì 25/08 h. 20.30-22.00
Mercoledì 22/09 h.18.30-20.00
Mercoledì 22/09 h.20.30-22.00

 
INFORMAZIONI
Prenotazione obbligatoria presso CUP – Centro Unico Prenotazioni:
030 2977833/834 - santagiulia@bresciamusei.com
Contributo per la visita guidata:      € 8,00 a persona
Modalità di pagamento:     direttamente alla guida il giorno della visita
Luogo di ritrovo e termine della visita: comunicati in fase di conferma di prenotazione
Durata della visita: h. 1.30 – 1.40 per ogni itinerario
Numero massimo di partecipanti: 15 persone

Disposizioni di sicurezza:
La visita si svolge interamente all’aperto per le vie del centro storico di Brescia.
È obbligatorio indossare i dispositivi di protezione individuale.
Sarà mantenuta la distanza interpersonale fra non conviventi di almeno 1 metro.
I materiali di approfondimento saranno inviati tramite email nei giorni successivi alla visita.
In caso si presentassero sintomi (temperatura corporea sopra i 37,5°) i partecipanti sono pregati di avvisare e non presentarsi alla visita.
I nominativi dei partecipanti saranno conservati per 14 giorni come da disposizioni vigenti.