Un cinema o forse piĆ¹.

MARZO

24 25 26 27 28 29 30 31 1 2
Seguici su Instagram Seguici su Facebook

LA FAVORITA

di Yorgos Lanthimos

LA FAVORITA

Un film di
Yorgos Lanthimos

Con
Olivia Colman, Emma Stone, Rachel Weisz, Nicholas Hoult, Joe Alwyn, James Smith

Genere
Biografico, Storico

Durata
120'

LA FAVORITA

L'Inghilterra è in guerra contro la Francia. Ciò nonostante, le corse delle anatre e il consumo di ananas vanno per la maggiore. Una fragile regina Anna siede sul trono mentre l'amica intima Lady Sarah Churchill governa il paese in sua vece e, al tempo stesso, si prende cura della cattiva salute e del temperamento volubile della sovrana. Quando l'affascinante Abigail Masham arriva a corte, si fa benvolere da Sarah, che la prende sotto la sua ala protettiva. Per Abigail è l'occasione di tornare alle radici aristocratiche da cui discende. Mentre gli impegni politici legati alla guerra richiedono a Sarah un maggiore dispendio di tempo, Abigail si insinua nella breccia lasciata aperta, diventando la confidente della sovrana. Grazie all'amicizia sempre più stretta con Anna, Abigail ha la possibilità di realizzare tutte le sue ambizioni e non permetterà a niente e a nessuno - donna, uomo, politica, coniglio - di intralciarle la strada. L'ultimo lavoro del regista greco Yorgos Lanthimos, che a Venezia 2018 ha fatto incetta di premi (Gran Premio della Giuria e la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile andata a Olivia Colman) e ora è candidato a ben dieci premi Oscar, tra cui quello per il miglior film e quelli per le migliori attrici protagoniste e non protagoniste.

 

"Yorgos Lanthimos, il cinico e algido demiurgo greco, si mette per la prima volta alla stessa altezza dei suoi personaggi, sporca il suo sguardo e il suo cinema con la materia del racconto, e stempera la sua affilata crudeltà con l'ironia letteraria e il sarcasmo più ricercato. Così, La favorita diventa un film modernissimo sul Potere e le sue manipolazioni, sull'Amore e le sue storture, con tre interpreti straordinarie: per quanto possano esser brave Stone e Weisz, Olivia Colman è regale, e regala la performance femminile dell'anno". (Federico Gironi - Comingsoon.it)