Un cinema o forse più.

DICEMBRE

9 10 11 12 13 14 15 16 17 18
Seguici su Instagram Seguici su Facebook

da Giovedì 20 Giugno a Mercoledì 26 Giugno

SIR - CENERENTOLA A MUMBAI

di Rohena Gera

SIR - CENERENTOLA A MUMBAI

Un film di
Rohena Gera

Genere
Drammatico

Durata
99'

Gio Ven Sab Dom Lun Mar Mer
10.00 (-6+6 al cinema col bebè) - 18.00 17.00 21.00 18.15- 21.00 21.00 15.00 (4 euro)

SIR - CENERENTOLA A MUMBAI

A Mumbai, Ratna, una giovane vedova proveniente dalla campagna, lavora come domestica in casa di Ashwin, un figlio di buona famiglia il cui matrimonio è stato appena annullato. Mentre cerca di riprendersi da quanto gli è accaduto, Ashwin inizia a innamorarsi di Ratna ma i suoi nuovi sentimenti potrebbero non rispondere a ciò che dettano le convenzioni sulle loro diverse posizioni nella scala sociale. Sebbene Ashwin sembri avere tutto, Ratna riesce a percepire come in realtà abbia rinunciato ai suoi sogni e a qualcos'altro a cui teneva molto. D'altro canto, Ratna che non ha nulla è piena di speranze e lavora in maniera risoluta per realizzare un giorno il suo sogno.

 

"Per tutta la vita ho sperimentato in prima persona i problemi legati alla differenza di classe in India. Da bambina, avevo in casa una tata, una bambinaia che si è presa cura di me e a cui ero molto legata ma c'era chiaramente una netta segregazione nei suoi confronti. Allora non capivo il perché. Poi, una volta cresciuta, sono andata a studiare negli Stati Uniti. Mi ritrovavo a Stanford a parlare di ideologia, filosofia e uguaglianza, ma quando rientravo in India niente cambiava, ognuno doveva stare al proprio posto.
Del resto, non si possono cambiare millenni di tradizioni dall'oggi al domani. Continuavo però a chiedermi cosa potessi fare io nel mio piccolo. E così, dopo tanti lavori su commissione, ho cominciato a concentrarmi su una sceneggiatura in cui potevo esprimere al meglio i miei punti di vista sull'argomento. Ho voluto raccontare di due persone che amano chi hanno scelto loro, dandosi da soli il permesso di farlo. Non ho avuto la pretesa di avere risposte a tutto e non ho dipinto Ratna come una vittima della società: ho dato vita a una storia d'amore che mi permettesse di riflettere sul concetto di uguaglianza". (La regista, Rohena Gera)