Un cinema o forse più.

NOVEMBRE

26 27 28 29 30 1 2 3 4 5
Seguici su Instagram Seguici su Facebook

Martedì 11 Agosto

JOKER

di Todd Phillips

JOKER

Un film di
Todd Phillips

Con
Joaquin Phoenix, Robert De Niro, Zazie Beetz

Genere
Azione, avventura

Durata
122'

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
21.15

JOKER

L'EDEN D'ESTATE

La magia delle notti in castello


Da sempre solo in mezzo alla folla, Arthur Fleck cerca un contatto. Mentre cammina per le strade fuligginose di Gotham City e attraversa le rotaie dei trasporti pubblici pieni di graffiti di una città ostile, brulicante di divisione e insoddisfazione, Arthur indossa due maschere. Una se la dipinge per svolgere il suo lavoro come pagliaccio durante il giorno. L'altra non se la può mai togliere: è la maschera che mostra nell’inutile tentativo di sentirsi parte del mondo che lo circonda, che nasconde l'uomo incompreso che la vita sta ripetutamente abbattendo. Senza un padre, Arthur ha una madre fragile, probabilmente la sua migliore amica, che lo ha soprannominato ‘Felice’, un appellativo che ha scaturito in Arthur un sorriso che nasconde un’angoscia interiore. Ma, da quando è stato vittima di bullismo da parte di adolescenti per le strade, o deriso per i suoi abiti in metropolitana, o semplicemente preso in giro dai suoi compagni pagliacci al lavoro, quest’uomo solitario si è distaccato ancor di più dalla gente che lo circonda.

 

Diretto, co-scritto e prodotto da Todd Phillips, "Joker" racconta l’originale visione del regista sul famigerato villain DC, una storia sulle origini pervasa, ma allo stesso tempo al di fuori, dalle mitologie più tradizionali del personaggio. L'esplorazione di Phillips su Arthur Fleck, interpretato in maniera indimenticabile da Joaquin Phoenix, è quella di un uomo che lotta per trovare un posto nella società fratturata di Gotham. Desiderando che la luce brilli su di lui, si cimenta come comico di cabaret, ma scopre che lo zimbello sembra essere proprio lui. Intrappolato in un'esistenza ciclica sempre in bilico tra apatia, crudeltà e - in definitiva - tradimento, Arthur prenderà una decisione sbagliata dopo l'altra, provocando una reazione a catena di eventi, utili alla cruda analisi di questo personaggio allegorico.

 

Leone d'oro alla 76ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, vincendo inoltre due Golden Globe e due premi Oscar (miglior attore e migliore colonna sonora).