Un cinema o forse più.

DICEMBRE

5 6 7 8 9 10 11 12 13 14
Seguici su Instagram Seguici su Facebook

da Lunedì 22 Novembre a Giovedì 25 Novembre

IL MATRIMONIO DI ROSA

di Iciar Bollain

IL MATRIMONIO DI ROSA

Un film di
Iciar Bollain

Con
Candela Peña, Sergi López, Nathalie Poza

Genere
Commedia, Drammatico

Durata
100'

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
10.00* - 17.00 (*Al cinema con il bebè) non programmato 19.00 19.00 - 21.00* (*v.o. sub ita)

IL MATRIMONIO DI ROSA

Rosa ha un lavoro estenuante, un fratello ingombrante, un padre troppo presente, una sorella piuttosto sfuggente, una figlia che ritorna a casa sola e con due bambini e un fidanzato che riesce a vedere a stento. Troppo abituata a mettere sempre i bisogni degli altri prima dei suoi, Rosa sta per compiere 45 anni e la sua vita non solo è fuori controllo, ma è molto lontana dall’essere qualcosa che può definirsi “sua”. Decide così di dare uno scossone alla propria vita e di afferrarne le redini, o almeno tentare di farlo. Quello che vuole veramente è realizzare il sogno di riaprire la vecchia sartoria della madre, ma, prima di farlo, Rosa vuole organizzare un matrimonio molto speciale: un matrimonio con sé stessa. Senza rivelare a nessuno le proprie intenzioni Rosa convoca i fratelli e la figlia a Benicasim, il paese di origine della madre, come testimoni del suo “matrimonio”. Ma Rosa scoprirà presto che fratelli e figlia hanno altri piani e ognuno i propri problemi, e che cambiare la sua vita non sarà una facile impresa.

Il matrimonio di Rosa impone già dal titolo una cesura, un non detto, una presunta conformità sociale che viene presto disattesa. Sposarsi con sé stessi è visto da alcuni come una moda, da altri come un fenomeno vero e proprio che sta prendendo sempre più terreno anche se non è (ancora) una pratica riconosciuta dalla legge. Alla base c’è forse la consapevolezza moderna che il benessere dell’individuo parte da noi e solo in un secondo momento dall’eventuale unione con un’altra persona. Bollaín si fa interprete di questo pensiero senza dare un taglio forzato alla storia che anzi viene raccontata in modo organico e soprattutto spontaneo, derivante cioè da un bisogno concreto e attuale. Rosa è la classica donna che regge il peso dell’intera famiglia – un padre, due fratelli, una figlia con figli e due nipoti; colei sulla quale amici e colleghi possono contare e, il più delle volte, approfittare perché sanno che è disponibile. Il padre, che da due anni ha perso la moglie, ritiene ovvio che sia il caso di trasferirsi da Rosa, che lavora tutto il giorno come costumista e nei momenti “liberi” si dedica alle commissioni degli altri. (Marco Bolsi, Sentieriselvaggi.it)

La proiezione del mattino è per la rassegna -6+6 AL CINEMA CON IL BEBÈ.

Luci soffuse, volumi ridotti, fasciatoi e angoli morbidi, per una migliore fruizione del film in compagnia dei propri bimbi.
Progetto ideato insieme agli esperti del consultorio Crescereinsieme della cooperativa Elefanti Volanti.

L'ingresso aperto a tutti, con biglietto unico a 4 €; gratuito per le mamme con bimbi ed in possesso del passaporto culturale.