Un cinema o forse più.

GENNAIO

21 22 23 24 25 26 27 28 29 30
Seguici su Instagram Seguici su Facebook

Mercoledì 15 Dicembre 2021

MOSQUITO 

Acquista Biglietto
MOSQUITO 

Con
João Nunes Monteiro, Sebastian Jehkul, Filipe Duarte, Josefina Massangoa

Genere
Drammatico

Durata
122'

Mer Gio Ven Sab Dom Lun Mar
21.00

MOSQUITO 

LUSO! MOSTRA INTINERANTE DEL CINEMA PORTOGHESE. A BRESCIA

Sognando di vivere grandi avventure e di difendere la propria patria, un giovane portoghese si arruola nell’esercito durante la Prima Guerra Mondiale e viene mandato al fronte in Mozambico, Africa. Lasciato indietro dal proprio plotone, intraprende un estenuante viaggio per la mitica terra natale dei Makua, camminando per più di mille chilometri, inseguendo il suo sogno.
Presentato con successo al Festival di Rotterdam 2019.

La maniera con cui noi, europei e non solo, ancora oggi ci relazioniamo con le questioni africane è un riflesso del passato colonialista e dei lunghi anni di indottrinamento a una certa idea paternalistica su questo continente. Mosquito ci parla del passato per confrontarci con le scelte del presente.  Attraverso la storia del giovane soldato Zacarias siamo confrontati con l’orrore della guerra e il giogo dei popoli africani attraverso il dominio coloniale. La saga solitaria di Zacarias alla ricerca del plotone perduto è la spina dorsale di questa storia con chiari riferimenti alla narrativa classica greca. Un epico art-house che nonostante la specificità del luogo e del tempo diventa universale nella sua dialettica con il pubblico. C’è nel film una specie di fluttuazione tra la realtà e la fantasia, tra il passato e il presente, tra il quotidiano e la sovrastruttura. Gli accadimenti sembrano fantastici ma sono reali. I deliri sembrano reali ma sono le costruzioni di una mente perturbata. Questo conflitto tra reale e immaginario è importante proprio perché è fatto della stessa sostanza  che sta alla base della creazione delle storie, delle guerre e della stessa narrativa di questo film. Mosquito esplora uno spazio immaginario lasciato vuoto dall’amnesia storica. (Il regista)

PROIEZIONE IN LINGUA ORIGINALE CON SOTTOTITOLI IN ITALIANO